Il catalogo della mostra

Un volume riccamente illustrato ripercorre l’opera di Marcel Dupertuis.

© Romina Berri | Edizioni Casagrande

Per la prima volta, la mostra «Il filo di Arianna. Marcel Dupertuis. Opere 1951-2021» propone al pubblico uno sguardo d’insieme sull’opera di un artista poliedrico, la cui produzione abbraccia scultura, pittura, disegno e grafica, fotografia e letteratura, e in ognuna di queste discipline si esprime in diverse tecniche e stili. Basti pensare che le opere tridimensionali di Dupertuis spaziano dai volumi compatti in pietra, legno e bronzo, fino alla scultura spaziale modellata e costruita in ferro, metallo e plexiglas. E pure cartapesta.
La mostra (al Museo fino al 12 febbraio) ripercorre sessant’anni di attività in una sorta di riflessione, a ritroso, sul lavoro dell’artista, seguendo un sottile filo di Arianna. Così si intitola la mostra stessa, come pure il lungo saggio di Matthias Frehner che costituisce l’ossatura portante del catalogo edito per l’occasione dal Museo in coedizione con le Edizioni Casagrande. Proprio come la mostra, anche il volume, in italiano e inglese, riccamente illustrato, permette di andare a ritroso nella produzione di Dupertuis, all’incontro e alla (ri)scoperta di un artista di vasta e profonda cultura, filosofica, musicale, letteraria, politica oltre che artistica. In conclusione, un testo dello stesso Dupertuis dalla sua raccolta «Nouvelles et fragments».

Gianna A. Mina e Matthias Frehner (a cura di), «Il filo di Arianna. Marcel Dupertuis. Opere 1951-2021», Berna, Ufficio federale della cultura, Ligornetto, Museo Vincenzo Vela; Bellinzona, Edizioni Casagrande, 2022. Testi di Gianna A. Mina, Matthias Frehner e Marcel Dupertuis.
Volume bilingue italiano/inglese, 196 pagine, 220 illustrazioni a colori, CHF 39.– | € 37.50

https://www.museo-vela.admin.ch/content/vela/en/home/info/news/news-2022/Il-catalogo-della-mostra.html