Domenica 5 dicembre 2021, ore 13.00 - 16.00

Torna «Quando una stella si ferma al Vela», il mercatino solidale del Museo, con ONG e associazioni del territorio.

Viaggiare ha assunto un senso, e un valore, particolari. Soprattutto dopo le esperienze vissute in questi ultimi due anni di chiusura, di confinamento e di una mobilità ridotta. Questo tempo ha stimolato molte riflessioni, tra le quali a riconsiderare il significato del viaggio. Ad esempio si sono aperte nuove mete: più vicine a noi, più sostenibili, o anche soltanto immaginarie, e forse non è casuale se sono aumentate le vendite di libri. Il Museo Vincenzo Vela dunque, il 5 dicembre, seconda domenica dell’Avvento, vuole ricordare la gioia dell’attesa delle festività natalizie, celebrando il senso più autentico del dono e della condivisione attraverso il viaggio in tutte le sue accezioni, per incontrare l’altro, per conoscere nuovi paesi, per scoprire o riscoprire il talento di Vincenzo Vela e come la sua opera sia davvero presente in tanti luoghi del mondo intero. Sarà una domenica di festa, di suoni, di colori, di scoperte. Di viaggi, appunto.
Dalle 13.00 alle 16.30, dopo la forzata pausa dello scorso anno, torna «Quando una stella si ferma al Vela», il tradizionale mercatino natalizio del Museo, ormai diventato un appuntamento ricorrente e atteso per conoscere le attività, i progetti e i prodotti delle ONG e associazioni del territorio. Come in un colorato suk tra le opere del Museo, le bancarelle delle ONG invitano a viaggiare verso luoghi lontani.

Con la collaborazione di: Abba, Associazione Acqua e miele, Amnesty International Svizzera, Associazione Atkye, Chajra Runaj Masis- Amici del Contadino Bolivia, Comundo, Coopi Svizzera, Associazione Eco Himal, Gruppo Emergency Ticino, Espérance ACTI, Fondazione Inti Kallpanchis, Associazione Minondou Togo.

https://www.museo-vela.admin.ch/content/vela/it/home/info/news/news-2021/domenica-5-dicembre-20211.html